Skip to main content

Home page
Chi siamo
Sostienici
Contattaci
Campagne
Eventi e iniziative
Comunicati stampa
Conversazioni e dibattiti
Interventi e interviste
PIC su Radio Radicale
Trasparenza
Per approfondire
Newsletter
Blog
PARTE IN CAUSA - Associazione Radicale Antispecista

Verrà il giorno in cui il resto degli esseri animali potrà acquisire quei diritti

che non gli sono mai stati negati se non dalla mano della tirannia.

Jeremy Bentham,Introduzione ai principi della morale e della legislazione, 1789


Dicono di avere abolito i sacrifici animali! Soltanto il rito hanno abolito: li sterminano

ininterrottamente, illimitatamente, senza bisogno: il sacerdote si è fatto industria.
Guido Ceronetti, Il silenzio del corpo, 1979





CAMPAGNA DI ISCRIZIONI 2016



ISCRIVITI A PARTE IN CAUSA PER L'ANNO 2016. SOSTIENI LE NOSTRE INIZIATIVE. SCOPRI COME.



Parte in Causa aderisce al comitato “Vota SI, per fermare le trivelle”

11 marzo 2016
Il 17 aprile saremo chiamati ad esprimerci su un quesito referendario che chiede di fermare definitivamente le trivellazioni in mare.

Fermare le trivellazioni significa non solo mettere i mari al riparo dall’inquinamento causato dalle attività estrattive, ma anche immaginare un modello di sviluppo nuovo, che non veda contrapposizione tra l’approvvigionamento energetico e salute dell’ambiente e degli esseri viventi.
Nonostante l’importanza del tema, il Governo ha deciso di fissare il voto alla prima data utile, negando di fatto i tempi necessari a un dibattito che consenta alla cittadinanza di “conoscere per deliberare”. È facile immaginare che televisioni e giornali continueranno a non dare risalto all’appuntamento referendario e l’esito della battaglia dipenderà esclusivamente dall’impegno che le associazioni, i comitati, i partiti e i singoli vorranno e potranno dedicare alla campagna referendaria.
Per queste ragioni Parte in Causa – Associazione Radicale Antispecista aderisce ufficialmente al comitato “Vota SI, per fermare le trivelle” e invita iscritte, iscritti e simpatizzanti a dare corpo a un mese di mobilitazione straordinaria a favore del “Sì”.

Mattia Da Re
Segretario di Parte in Causa



AIUTALI A USCIRNE
Parte in Causa sostiene la petizione per fermare i test animali
su droghe, alcool e tabacco

10 marzo 2016
Parte in Causa – Associazione Radicale Antispecista, invita chiunque abbia a cuore la vita e la libertà degli animali non umani, nonché l’affermazione di forme di ricerca radicalmente nonviolente, a sottoscrivere la petizione lanciata dalla LAV per chiedere l’abolizione della sperimentazione di alcool, tabacco e droghe sugli animali. Leggi tutto...



#SCACCIAMOLI
per una nuova legge sulla caccia

16 dicembre 2015
Parte la campagna #SCACCIAMOLI, per una nuova legge sulla caccia, con la conferenza stampa di presentazione di una proposta di legge -promossa da Radicali Italiani, da Parte in Causa e da Associazione Radicale Ecologista ed  elaborata insieme ai deputati Walter Rizzetto (misto) e Gessica Rostellato (Pd)- che apporta modifiche complessive alla legislazione sull’attività venatoria. La proposta ha due principali obiettivi: riallineare la normativa nazionale al diritto comunitario e proteggere l’ambiente, la fauna e i cittadini. Sono intervenuti Valerio Federico (tesoriere, Radicali Italiani), Walter Rizzetto (deputato, Misto - Alternativa Libera (gruppo parlamentare Camera)), Gessica Rostellato (deputato, Partito Democratico), Maria Giovanna Devetag (segretaria di Parte in Causa Associazione Radicale Antispecista, Radicali Italiani), Fabrizio Cianci (segretario di EcoRadicali Associazione Radicale Ecologista, Radicali Italiani), Carlo Consiglio (presidente onorario della Lega per l'Abolizione della Caccia).



PIC su Radio Radicale


Parte in Causa inaugura uno spazio di approfondimento su Radio Radicale, con cadenza quindicinale, che approfondisce di volta in volta argomenti e tematiche antispeciste. La curatrice della rubrica è Silvia Molè, membro di PIC.



"
LIBERI CON UNA FIRMA!"
 Aggiornamenti sull'iter di discussione della delibera

17 aprile 2015
E' iniziato nei tempi regolamentari l'iter di discussione della nostra delibera sull'attendamento di circhi con animali nel Comune di Roma. La Direzione Promozione Tutela Ambientale e Agricoltura del Dipartimento Tutela Ambientale/Protezione Civile ha espresso parere negativo sulla nostra proposta, e ora saranno i Municipi a doversi pronunciare in merito. Le motivazioni del parere negativo ci sembrano estremamente deboli e pretestuose, tanto che abbiamo già fatto pervenire ad alcuni consiglieri municipali due controdeduzioni e un ulteriore parere elaborato dalla LAV, che approfittiamo per ringraziare del supporto fornito.

Ora i Municipi dovranno esprimersi sulla nostra delibera entro il prossimo 30 aprile. Purtroppo il XV Municipio ha già dato un voto contrario (allegheremo il verbale dell’assemblea del Consiglio Municipale non appena ne entreremo in possesso). In compenso stamattina la Commissione Affari Generali del Municipio Roma I Centro ha espresso parere positivo dopo avere ascoltato in aula due nostri rappresentanti. Ringraziamo il Presidente della Commissione Mauro Cioffari per averci dato la possibilità di spiegare all’assemblea gli scopi e il contenuto della nostra proposta. Leggi tutto...





Parte in Causa sarà presente quest'anno al Parma Etica Festival, dal 12 al 14 giugno prossimi.

La 2° edizione avrà luogo nel Parco Eridania di via Toscana, un complesso di 47.000 m² di aree verdi e sale congressi, situato a cinque minuti dalla stazione. L'ingresso al Festival è gratuito. Nei tre giorni, si terranno dibattiti e workshop tenuti da nutrizionisti, medici, professionisti nel campo dell'energie rinnovabili, scienziati, scrittori, maestri di danza, di yoga e sportivi. Il primo giorno avrà come tema principale l'ambiente; la seconda giornata è dedicata alla Salute Umana. Il terzo giorno vedra' gli Animali protagonisti: dallo sfruttamento per scopi alimentari fino alla sperimentazione animale nella ricerca medica e farmacologica. Per informazioni visita il sito.



CAMPAGNA "NULLA DA OBIETTARE"
Rapporto sui risultati finora ottenuti dall'iniziativa avviata per il rispetto della legge
sull'obiezione di coscienza alla sperimentazione animale lanciata nell'aprile 2013

Esce il Primo rapporto sulla campagna “Nulla da obiettare?” per il rispetto della legge sull’obiezione di coscienza alla sperimentazione animale. Sono stati monitorati all’incirca 90 siti internet di altrettante facoltà, scuole, dipartimenti e sono state inviate 81 lettere di diffida ai Direttori/Presidi.
Il successivo monitoraggio dei siti allo scadere dei 30 giorni ha permesso di riscontrare un tasso di risposta positivo (adeguamento alla normativa) medio del 48%. A seguito dell’inadempienza di alcuni istituti romani, sono stati depositati quattro esposti presso la Procura della Repubblica del Tribunale di Roma in cui si ravvisa il reato di omissione di atti d’ufficio a carico dei responsabili delle strutture coinvolte.


GRANDISSIMO SUCCESSO PER "LIBERI CON UNA FIRMA!"
 Consegnate in Campidoglio circa 9.500 firme




20 gennaio 2015
Questa mattina, alcuni esponenti del Comitato per un Circo Senza Animali hanno consegnato ai funzionari del Segretariato-Direzione Generale del Campidoglio circa 9.500 firme a sostegno della proposta di delibera di iniziativa popolare volta a disincentivare l’attendamento di circhi con animali nel territorio di Roma Capitale, nel rispetto delle leggi nazionali vigenti, delle competenze dei comuni e in accordo con le linee guida della commissione CITES.

Avere raccolto 9.500 sottoscrizioni a sostegno della nostra delibera, nell’arco di soli tre mesi e nell’assenza pressoché totale di informazione sull’iniziativa da parte dei grandi media (dei maggiori quotidiani, solo La Repubblica pubblicò un articolo sulla campagna subito dopo il deposito del testo) costituisce per noi un risultato eccezionale che va aldilà di ogni aspettativa e dimostra, semmai ce ne fosse ancora il bisogno, che lo sfruttamento di animali selvatici nei circhi è considerato da una porzione consistente della popolazione romana un retaggio del Medioevo e una pratica da abolire in quanto incompatibile con le norme e con il sentire di un paese che aspiri a definirsi civile. Leggi tutto...


II CONGRESSO ANNUALE DI PARTE IN CAUSA


Il II° Congresso di “Parte in Causa – Associazione Radicale Antispecista” si è tenuto a Roma il 21 dicembre 2014. Leggi tutto...


CACCIA, DEVETAG E CIANCI: UE TORNA A BACCHETTARE L’ITALIA.

Radicali Italiani offrono ai parlamentari una pdl per evitare sanzioni e tutelare fauna e paesaggio


26
/11/2014

La Commissione europea torna a bacchettare l’Italia sull’uso dei richiami vivi, vietato dalla Direttiva uccelli, ma ancora praticato in ben cinque regioni - Veneto, Lombardia, Emilia Romagna, Toscana, Marche - e nella Provincia Autonoma di Trento. L’Italia ha ora due mesi di tempo per mettersi in regola.
Radicali Italiani, con le associazioni Parte in Causa e Radicali Ecologisti, ha depositato presso la Camera dei deputati una proposta di legge che mira a modernizzare l’attuale normativa venatoria, prevedendo, tra l’altro, l’abolizione dei richiami vivi. Leggi tutto...


L’ORSA DANIZA È STATA UCCISA. PRESIDENTE ROSSI, SI DIMETTA

11 settembre 2014

In Trentino l'orso Daniza è stata uccisa da una forte dose di anestetico soministratole per poterla prelevare dal bosco in sicurezza. I due cuccioli, privati della madre sono ora a rischio della vita. Riteniamo che questa vicenda sia stata gestita nel modo peggiore possibile da coloro che dovevano garantire la salute di Daniza e promuovere relazioni armoniose tra l’uomo e l’orso, in ottemperanza agli obiettivi del progetto di ripopolamento finanziato dall’Unione Europea. Chiediamo che gli artefici della gestione maldestra, incompetente e improvvisata di tutta la vicenda – in primis il presidente della Provincia autonoma di Trento Rossi, l’assessore Dallapiccola e il Ministro dell’Ambiente Galletti – rassegnino immediatamente le dimissioni. Leggi tutto...


CAMPAGNA “NULLA DA OBIETTARE?”
Spedite altre quaranta diffide ad atenei di tutta italia


3 settembre 2014

La campagna “Nulla da obiettare?” promossa da Parte in Causa per garantire il rispetto della legge sull’obiezione di coscienza alla sperimentazione animale negli atenei italiani non si ferma. Oggi sono state spedite quaranta diffide indirizzate ad altrettanti Direttori di Dipartimenti o Presidi di Scuola o di Facoltà di vari atenei italiani nei quali si pratica la sperimentazione animale. Leggi tutto...


Respinto per pochi voti l’emendamento che aboliva i richiami vivi

11/06/2014
Stamattina in Parlamento il PD insieme a Lega Nord e  Fratelli d’Italia, sostenuti in questo dal parere del Governo, si sono espressi contro l'abolizione della barbara e crudele pratica dei richiami vivi per i cacciatori, respingendo un emendamento che ne avrebbe sancito la fine ed esponendo l'Italia anche ad una procedura di infrazione delle norme comunitarie: ci si è inchinati agli interessi di una lobby che rivendica con orgoglio la liceità dell’attività venatoria quale autentica espressione di cultura rurale e che arrogantemente chiede al Parlamento il mantenimento di pratiche arcaiche a proprio esclusivo beneficio.
Leggi tutto...