Skip to main content

Home page
Chi siamo
Statuto
Organi statutari
Mozione approvata
Congressi
Sostienici
Contattaci
Campagne
Eventi e iniziative
Comunicati stampa
Conversazioni e dibattiti
Interventi e interviste
PIC su Radio Radicale
Trasparenza
Per approfondire
Newsletter
Blog
Statuto

Art. 1. - Gli iscritti.
1. Scopo dell’associazione è la promozione di iniziative volte a:
a) sostenere in tutte le sedi competenti la promulgazione e l’approvazione di leggi atte a favorire l'abolizione di ogni impiego di animali non umani a scopo scientifico, ludico ed economico (allevamenti, alimentazione, caccia, pesca, pellame e pellicce, sperimentazione animale, cosmesi, circhi, zoo, acquari, ecc.), nonché il riconoscimento del diritto fondamentale di ogni essere senziente, senza distinzione di specie, a non subire sopraffazione e violenza da parte della specie umana;
b) sensibilizzare l’opinione pubblica in merito all’affermazione della nonviolenza in senso  capitiniano, intesa come rispetto per tutte le forme di vita, piena valorizzazione di ogni essere senziente e tutela delle risorse ambientali in un’ottica non più antropocentrica ma biocentrica;
c) collaborare con gli enti preposti dalle norme vigenti alla protezione degli animali ed alla difesa del patrimonio faunistico e dell'ambiente.
L’Associazione inoltre sostiene le iniziative promosse da Radicali Italiani e del Partito Radicale Nonviolento Transnazionale e Transpartito.
Per promuovere i suoi scopi l’Associazione si avvale di tutti i mezzi di comunicazione del pensiero e in particolare organizza convegni, promuove campagne di informazione, progetti, azioni parlamentari, manifestazioni. L’Associazione non ha scopo di lucro.
2. L’associazione promuove il diritto di ogni cittadino alla libertà di associazione politica e promuove il principio della doppia tessera: conseguentemente chiunque può iscriversi all’Associazione e divenirne membro, anche se iscritto ad altra formazione politica purché:
1.2.1 versi la quota annuale di iscrizione all’Associazione.
1.2.2 accetti l’atto costitutivo e il presente statuto. Il versamento della quota associativa certifica l’accettazione.
L’iscrizione ha validità annua, ovvero fino alla conclusione dell’Assemblea Ordinaria annuale dell’Associazione. Oltre alle quote associative, l’associazione si finanzia con i contributi e le donazioni liberamente resi. 
3. L’elenco degli iscritti all’Associazione è pubblico.
4. Per le finalità associative gli iscritti possono consentire all’Associazione la pubblicazione sul sito dei propri nomi e la registrazione e la diffusione di materiali audio, audio-video, immagini, scritti e simili, riferiti agli stessi e/o prodotti dagli stessi, consentendo la libera fruizione della propria immagine e delle proprie opere dell’ingegno.

Art. 2. - Gli organi.
1. Sono organi dell’Associazione: l’Assemblea degli iscritti, il Presidente, il Presidente Onorario, il Segretario, la Giunta di Segreteria e il Tesoriere.
2. I nomi degli eletti dell’Associazione sono pubblici e pubblicati sul sito internet dell’Associazione.
3. Il mandato degli organi eletti si conclude alla data della successiva Assemblea Ordinaria o Straordinaria degli iscritti.
4. Le cariche elettive non sono retribuite.
5. Entro 30 giorni dall’elezione, Presidente, Segretario e Tesoriere sono tenuti, a pena di decadenza, a regolarizzare la propria iscrizione all’Associazione e ad iscriversi a Radicali Italiani.

Art. 3. - L'Assemblea degli iscritti.
1. L’Assemblea degli iscritti è il l'organo deliberativo dell’Associazione. Essa stabilisce gli obiettivi dell’azione politica annuale. È costituita da tutti gli iscritti in regola con le quote associative.
2. Tutti gli iscritti hanno diritto di parola e di iniziativa sui temi in discussione.
3. Ciascun iscritto può presentare un emendamento all’ordine del giorno, se sottoscritto da almeno un decimo degli iscritti presenti. L’emendamento va presentato in forma scritta alla Presidenza, prima che si dia lettura dell’ordine del giorno proposto e viene messo ai voti secondo le modalità ordinarie in ordine di presentazione.
4. Non è ammesso il voto per delega.
5. Le deliberazioni dell’Assemblea degli iscritti sono valide se adottate a maggioranza dei voti validamente espressi.
6. L’Assemblea degli iscritti si tiene in forma pubblica.
7. L’Assemblea degli iscritti discute e approva l’ordine dei lavori e il regolamento.
8. L’Assemblea si riunisce in sessione ordinaria una volta all’anno, entro il 31 dicembre di ogni anno; è convocata dal Segretario o, in difetto, dal Tesoriere, mediante la comunicazione dell’ordine del giorno agli iscritti, nonché agli Organi di rappresentanza di Radicali Italiani, almeno due settimane prima dell’adunanza.
9. L’Assemblea degli iscritti:
9.1 elegge il Presidente, il Segretario e il Tesoriere dell’Associazione;
9.2 può eleggere un Presidente Onorario;
9.3 approva il bilancio annuale dell’Associazione;
9.4 determina la quota di iscrizione, su proposta del Tesoriere;
9.5 approva la mozione generale, la quale stabilisce gli obiettivi dell’azione politica annuale.
10. L’Assemblea degli iscritti si riunisce in sessione straordinaria su iniziativa del Presidente o del Segretario, oppure su richiesta motivata di almeno un terzo degli iscritti in regola con le quote di iscrizione, mediante l’invio dell’ordine del giorno agli iscritti almeno due settimane prima dell’adunanza. Tale ordine del giorno non può essere modificato.
11. L’Assemblea degli iscritti si riunisce in sessione straordinaria, con le modalità previste al comma 10, in caso di dimissioni del Segretario o del Tesoriere. Qualora l’Assemblea straordinaria non sia convocata entro 7 giorni dalle dimissioni del Segretario e/o del Tesoriere, può essere convocata da qualsiasi iscritto, a spese dell’Associazione, mediante l’invio dell’ordine del giorno agli iscritti almeno due settimane prima dell’adunanza. Tale ordine del giorno non può essere modificato.
12. L’Assemblea Straordinaria degli iscritti può far decadere il Presidente, il Segretario o il Tesoriere, con mozione di sfiducia motivata, recante l’indicazione del nome del candidato per sostituirlo previa accettazione del medesimo. La mozione di sfiducia può essere proposta da almeno un terzo degli iscritti in regola con le quote di iscrizione. Se approvata, la mozione comporta l’immediata sostituzione del Presidente, del Segretario e/o del Tesoriere con il candidato indicato nella mozione stessa. Alla decadenza del Segretario, decade anche la Giunta di Segreteria.
13. Delle delibere assembleari viene data comunicazione entro 48 ore agli Organi di rappresentanza di Radicali italiani e a tutti gli iscritti dell'associazione.

Art. 4. - Il Presidente.
Il Presidente dell’Associazione:
1. Vigila sull’osservanza dello Statuto.
2. Presiede l’Assemblea e l’Assemblea Straordinaria.
3. Convoca l’Assemblea Straordinaria quando lo richiedano un terzo degli iscritti all’Associazione.

Art. 4 bis. - Il Presidente Onorario.
Il Presidente Onorario non ha ruoli esecutivi. Può presiedere le assemblee in sostituzione del Presidente.

Art. 5. - Il Segretario.
Il Segretario dell’Associazione:
1. Ha la rappresentanza legale e politica dell’Associazione, ad eccezione di quanto di competenza del Tesoriere.
2. Dà esecuzione alle decisioni dell’Assemblea degli iscritti, coordinando l’attività degli stessi.
3. Nomina la Giunta di Segreteria. In caso di dimissioni di uno dei membri della Giunta, il Segretario provvede alla sua sostituzione.
4. Presenta all’Assemblea degli iscritti una relazione sull’attività svolta.
5. Può incaricare una o più persone dell’Associazione del coordinamento di specifiche iniziative.
6. Assicura la circolazione delle informazioni tra gli iscritti.
7. Organizza, convoca e presiede le riunioni dell’Associazione.
8. Riveste una carica incompatibile con qualsiasi altra carica prevista nello statuto dell’Associazione.

Art. 5 bis. - La Giunta di Segreteria.
La Giunta di Segreteria:
1. È costituita da un minimo di 3 ad un massimo di 5 iscritti, nominati dal Segretario per la durata del suo mandato.
2. Coadiuva il Segretario nel suo ruolo esecutivo.

Art. 6. - Il Tesoriere.
Il Tesoriere dell’Associazione:
1. È responsabile, anche legalmente, della gestione amministrativa e del bilancio. Propone le iniziative di politica finanziaria.
2. È responsabile dell’esecuzione delle spese, le quali, se inerenti iniziative non previste dalla mozione congressuale ed eccedenti l’ordinaria amministrazione, sono sempre deliberate dal Tesoriere, previa comunicazione al Segretario ed al Presidente.
3. È responsabile della raccolta e della custodia delle quote di iscrizione e degli altri contributi; predispone e redige il bilancio dell’Associazione, nonché la relazione di bilancio, secondo scritture contabili redatte con criteri di analiticità, e li presenta all’Assemblea degli iscritti per l’approvazione.
4. Le scritture contabili e i bilanci che le presuppongono sono pubblici, pubblicati con link diretto dal sito internet e aggiornati semestralmente.
5. Il fondo comune dell’Associazione, costituito dalle quote di iscrizione, da proventi di iniziative di autofinanziamento e da ogni altro contributo, è amministrato dal Tesoriere.

Art. 7. - Modalità di elezione del Presidente, del Presidente Onorario, del Segretario e del Tesoriere
1. Per l’elezione del Presidente, del Presidente Onorario, del Segretario e del Tesoriere, ogni iscritto presente al congresso dispone di un voto; è eletto il candidato che abbia ottenuto la maggioranza assoluta dei voti validamente espressi.
2. Nel caso in cui nessun candidato abbia ottenuto i voti richiesti, si procederà immediatamente a una seconda votazione di ballottaggio, cui accedono i due candidati che nella prima votazione abbiano raccolto più voti. In caso di parità di voti, si procederà con sorteggio.

Art. 8. - Procedura di modifica dello Statuto.
1. Il presente Statuto può essere modificato soltanto dalla maggioranza assoluta degli iscritti.
2. La proposta di modifica statutaria viene inserita nell’ordine del giorno dell’Assemblea Ordinaria o Straordinaria nell’eventualità in cui essa sia richiesta da almeno un terzo degli iscritti in regola con le quote di iscrizione.
3. Il presente Statuto viene trasmesso agli Organi di rappresentanza di Radicali Italiani entro 48 ore dalla sua approvazione, così come ogni sua eventuale modifica. È reso pubblico sul sito dell’Associazione.

Art. 9. - Disposizioni finali.
Per tutto ciò che non è espressamente previsto si applicano le disposizioni contenute nel codice civile e nelle leggi vigenti in materia.

- Versione in pdf scaricabile -